03/09/2020

Solido risultato semestrale per il Gruppo Vaudoise Assicurazioni nonostante gli effetti del coronavirus

Scaricare l'articolo (PDF) O

Condividere su:

Riassunto
Cifra d’affari in aumento del 2,0% a 821,9 milioni di franchi, con una crescita dei premi emessi netti negli affari Non vita pari al 2,5%Utile consolidato netto di 60,9 milioni di franchi, in calo del 18,6%Mantenimento di una solida quota combinata al 93,0%Risultato degli investimenti resiliente al cospetto delle turbolenze sui mercati finanziari con un rendimento non annualizzato dell’1,2%Fondi propri in leggero calo a quasi 2,0 miliardi di franchi Losanna, 3 settembre 2020 – Al 30 giugno 2020, l’utile netto del Gruppo Vaudoise Assicurazioni è calato di 13,9 milioni di franchi per attestarsi a 60,9 milioni (-18,6%), principalmente a causa delle turbolenze sui mercati finanziari. L’onere dei sinistri è stabile rispetto all’anno precedente. La cifra d’affari segna un’evoluzione incoraggiante del 2,0% rispetto al primo semestre 2019 e raggiunge 821,9 milioni di franchi. Nel contesto assicurativo, la progressione degli affari Non vita è pari al 3,7% in Svizzera tedesca e al 2,5% a livello nazionale. I premi negli affari Vita individuale hanno invece registrato una contrazione di 1,4 milioni di franchi rispetto al 30 giugno 2019.

Solido risultato semestrale per il Gruppo Vaudoise Assicurazioni nonostante gli effetti del coronavirus

  • Cifra d’affari in aumento del 2,0% a 821,9 milioni di franchi, con una crescita dei premi emessi netti negli affari Non vita pari al 2,5%
  • Utile consolidato netto di 60,9 milioni di franchi, in calo del 18,6%
  • Mantenimento di una solida quota combinata al 93,0%
  • Risultato degli investimenti resiliente al cospetto delle turbolenze sui mercati finanziari con un rendimento non annualizzato dell’1,2%
  • Fondi propri in leggero calo a quasi 2,0 miliardi di franchi

Losanna, 3 settembre 2020 – Al 30 giugno 2020, l’utile netto del Gruppo Vaudoise Assicurazioni è calato di 13,9 milioni di franchi per attestarsi a 60,9 milioni (-18,6%), principalmente a causa delle turbolenze sui mercati finanziari. L’onere dei sinistri è stabile rispetto all’anno precedente. La cifra d’affari segna un’evoluzione incoraggiante del 2,0% rispetto al primo semestre 2019 e raggiunge 821,9 milioni di franchi. Nel contesto assicurativo, la progressione degli affari Non vita è pari al 3,7% in Svizzera tedesca e al 2,5% a livello nazionale. I premi negli affari Vita individuale hanno invece registrato una contrazione di 1,4 milioni di franchi rispetto al 30 giugno 2019.

«Nell’attuale contesto contraddistinto dall’incertezza, il solido risultato semestrale del Gruppo Vaudoise conferma la pertinenza e l’efficacia della nostra strategia mutualistica. Il grande impegno dei nostri collaboratori, la solidità del portafoglio e la robustezza del bilancio ci consentono di affrontare fiduciosi questo periodo difficile. La nostra politica di ridistribuzione degli utili agli assicurati e l’eccellente qualità dei nostri servizi sono molto apprezzate, tant’è vero che le inchieste annuali di bonus.ch e Comparis ci hanno conferito il primo posto in materia di soddisfazione dei clienti. In linea con le nostre origini mutualistiche, durante la serrata abbiamo dimostrato solidarietà nei confronti dei nostri locatari commerciali e partecipando alla piattaforma DireQt di QoQa. In un contesto assicurativo svizzero vieppiù complesso, la nostra costanza di risultati da ormai diversi anni ci permette di sostenere i nostri impegni nell’ambito delle trasformazioni digitali e dello sviluppo del Gruppo», ha commentato Jean-Daniel Laffely, CEO.

Crescita negli affari Non vita

Nel settore dell’assicurazione Non vita, a fine giugno i premi emessi netti hanno fatto segnare un aumento del 2,5%. L’incremento è notevole segnatamente nella Svizzera tedesca (+3,7%). Il settore Veicoli a motore, il più importante del portafoglio della Vaudoise, è in aumento dell’1,2%. Nonostante un mercato molto concorrenziale, la crescita delle altre branche patrimoniali è positiva. Il prodotto Incendio e altri danni, in particolare, registra una progressione del 3,6%.

I premi delle assicurazioni di persone Non vita sono in rialzo del 2,5%, un’evoluzione riconducibile al risanamento di contratti e a nuovi affari. Il Gruppo conferma la sua volontà di beneficiare di una crescita redditizia in tutti i settori assicurativi.

La sinistralità nel campo delle assicurazioni Responsabilità civile e Veicoli a motore è in calo, mentre quella nei settori Malattia, Cose e Assistenza aumenta rispetto al 2019. L’indennizzo sulle coperture Epidemia e l’incremento dei costi in Perdita di guadagno malattia legato al coronavirus sono stati in parte compensati da effetti più favorevoli in altri settori e dal rendimento delle riserve degli anni precedenti. La quota combinata (rapporto sinistri e spese sui premi) si attesta al 93,0%, contro il 93,5% dell’anno precedente, un miglioramento riconducibile essenzialmente agli adeguamenti del nostro programma di riassicurazione.

Assicurazioni Vita in calo

A causa della persistenza del contesto economico difficile sul mercato dei capitali e del basso livello dei tassi di interesse, gli incassi della Vaudoise Vita hanno fatto registrare un leggero calo da 38,0 a 36,6 milioni di franchi. Per quanto riguarda i premi periodici, in media solo un quarto del volume annuale è registrato nel primo semestre.

Nonostante i risultati finanziari inferiori agli anni precedenti, la Compagnia ha colto l’occasione per potenziare la riserva di garanzia per i tassi di interesse di 20,0 milioni di franchi.

Risultato degli investimento soddisfacente in un contesto complesso

In un contesto economico complesso, aggravato da una crisi sanitaria senza precedenti, il Gruppo ha mantenuto la sua politica di attribuzione di attivi basata principalmente sui redditi fissi e l’immobiliare. Tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio, la Vaudoise ha ridotto l’investimento in obbligazioni aziendali, per poi procedere a un aumento progressivo nei mesi di aprile e maggio. I programmi di protezione sui cambi e sulle azioni si sono rivelati efficaci, così come le decisioni tattiche sulle coperture prese nelle prime settimane di crisi.

Nel corso dei primi sei mesi dell’esercizio 2020, il volume dei nostri investimenti è diminuito di 19,4 milioni di franchi e si è attestato a 7,4 miliardi. Il rendimento non annualizzato degli investimenti, pari all’1,2%, è inferiore di 0,4 punti percentuali a quello del primo semestre 2019.

In termini di valore di mercato, il rendimento degli investimenti è in calo dello 0,2% contro un aumento del 4,6% un anno fa. Ciò è spiegabile principalmente con l’estrema volatilità dei mercati borsistici e l’evoluzione delle valute estere nel primo trimestre 2020.

Solidità finanziaria: fondi propri a quasi 2 miliardi di franchi

Alla fine del primo semestre 2020, i fondi propri del Gruppo ammontavano a quasi 2 miliardi di franchi, in calo del 3,0% (61 milioni di franchi) rispetto a fine 2019. 50 milioni di franchi hanno riguardato il versamento dei dividendi e la ridistribuzione degli utili agli assicurati conformemente alla nostra politica mutualistica. La Compagnia resta tuttavia molto ben capitalizzata.

Il TSS rimane molto solido al 271% al 30 giugno 2020.

Trasformazione digitale: Guidewire scelto come nuovo software di gestione (ERP)

Il processo di trasformazione digitale in corso alla Vaudoise ha raggiunto una tappa importante con la scelta del nuovo software di gestione integrato Guidewire, leader del mercato nel settore delle assicurazioni Non vita. Si tratta di un prodotto che combina i programmi e i cicli di vita delle assicurazioni, i servizi e un ecosistema di soluzioni partner. La fase di implementazione è iniziata il 1° settembre 2020, il debutto sul mercato per prodotti destinati alla clientela privata è previsto nel 2022.

Prospettive 2020

Il risultato del primo semestre getta una base solida per affrontare la seconda parte dell’anno nonostante le attuali incertezze legate alla situazione sanitaria ed economica. Il risultato tecnico assicurativo, omessi i prodotti finanziari, dovrebbe attestarsi a un buon livello. Per il 2020, il Gruppo conferma le sue previsioni di crescita superiore all’1% nelle assicurazioni Non vita e dovrebbe raggiungere i suoi obiettivi di commercializzazione dei prodotti Vita con una cifra d’affari ben superiore a quella dell’anno precedente.

Maggiori informazioni

Il presente comunicato e il rapporto semestrale 2020 sono disponibili sul sito internet della Vaudoise Assicurazioni.

Comunicato stampa:

https://www.vaudoise.ch/it/chi-siamo/il-gruppo-vaudoise/attualit%C3%A0-e-organi-di-informazione/comunicati-stampa

Rapporto semestrale 2020:

https://www.vaudoise.ch/it/chi-siamo/il-gruppo-vaudoise/relazioni-con-gli-investitori/rapporti-annuali-e-semestrali

Informazioni

Christoph Borgmann, CFO, è a disposizione per maggiori informazioni al numero 021 618 83 91 o all’indirizzo investor@vaudoise.ch.

Cifre chiave consolidate

(non sottoposte a verifica)

(in milioni di franchi)

Conto profitti e perdite

30.06.2020

30.06.2019

Cifra d’affari

821,9

805,7

Premi netti emessi

- Vaudoise Generale

747,6

729,1

- Vaudoise Vita

36,6

38,0

Premi netti emessi assicurazioni Non vita e Vita

784,2

767,1

Spese generali

140,9

131,9

Utile del periodo

60,9

74,8

Quota combinata Non vita

93,0 %

93,5 %

Rendimento degli investimenti conto profitti e perdite (non annualizzato)

1,2 %

1,6 %

Bilancio

30.06.2020

31.12.2019

Accantonamenti tecnici

5'666,6

5'481,6

Investimenti

7'382,7

7'689,4

Capitali propri (prima della ripartizione dell’utile)

1'950,9

2'011,0

Rendimento dei capitali propri (annualizzato)

6,2 %

7,1 %