14/04/2010

Gruppo Vaudoise Assicurazioni: anno di transizione riuscito

Condividere su:

Riassunto
Nel 2009, il Gruppo Vaudoise Assicurazioni ha realizzato un risultato ordinario prima delle imposte di 160,9 milioni di franchi, contro i 63,8 milioni dell’anno precedente. L’utile consolidato netto dopo le imposte è di 126,7 milioni di franchi, contro i 142,2 milioni del 2008. Va notato che il risultato 2008 era notevolmente influenzato dal provento eccezionale realizzato nel quadro della cessione di Intras. Il Consiglio d’amministrazione proporrà all’Assemblea generale ordinaria del 18 maggio 2010 di versare un dividendo di 6 franchi per azione nominativa B, identico a quello del 2008.

Gruppo Vaudoise Assicurazioni: anno di transizione riuscito

Losanna, 14 aprile 2010 – Nel 2009, il Gruppo Vaudoise Assicurazioni ha realizzato un risultato ordinario prima delle imposte di 160,9 milioni di franchi, contro i 63,8 milioni dell’anno precedente. L’utile consolidato netto dopo le imposte è di 126,7 milioni di franchi, contro i 142,2 milioni del 2008. Va notato che il risultato 2008 era notevolmente influenzato dal provento eccezionale realizzato nel quadro della cessione di Intras. Il Consiglio d’amministrazione proporrà all’Assemblea generale ordinaria del 18 maggio 2010 di versare un dividendo di 6 franchi per azione nominativa B, identico a quello del 2008.

Philippe Hebeisen, Direttore generale, si dichiara molto soddisfatto: “In un contesto molto concorrenziale, tuttora segnato da mercati finanziari instabili e da una situazione economica difficile, il nostro Gruppo è riuscito a rafforzare la sua base finanziaria. Sono particolarmente soddisfatto di poter annunciare un risultato operativo record e un tasso di solvibilità a livello di Gruppo superiore al 270%. Inoltre, in questo anno di transizione siamo anche riusciti a raggiungere due obiettivi prioritari: il ritorno a una crescita positiva dei premi negli affari non vita e dei premi periodici vita.

Ritorno alla crescita negli affari non vita

Il settore dell’assicurazione “non vita” ha generato un utile di 85,6 milioni di franchi, contro i 107 milioni dell’anno precedente. Globalmente, i premi emessi netti nel 2009 sono ammontati a 642,4 milioni, pari a un aumento dello 0,2% (-1,7% nel 2008). Questa crescita è legata principalmente alle assicurazioni di persone. Il calo nelle assicurazioni veicoli a motori tende ad attenuarsi, nonostante la concorrenza e una diminuzione marcata delle vendite di vetture nuove (-7,8%). Dopo un 2008 eccezionale, la sinistralità 2009 si mantiene a un livello sempre molto favorevole. La grandinata del 23 luglio 2009 e il potenziamento degli accantonamenti tecnici spiegano l’aumento degli oneri assicurativi a 459,7 milioni (393,9 milioni nel 2008). Le spese di funzionamento sono in rialzo del 2,1% rispetto all’anno precedente, soprattutto a causa delle spese legate all’acquisizione di nuovi affari. Su questa base, la quota combinata netta, senza la dotazione di accantonamenti speciali, raggiunge l’89,6% (84,2% nel 2008), mantenendosi pertanto su buoni livelli.

Forte crescita delle assicurazioni vita individuale sul mercato svizzero

Nel settore dell’assicurazione “vita”, il volume dei premi emessi lordi cresce del 3% e ammonta a 1147,7 milioni, contro i 1114,5 milioni del 2008. Questa evoluzione favorevole è dovuta in primo luogo all’assicurazione vita individuale sul mercato svizzero, sia nel settore dei premi periodici sia in quello dei premi unici. Il 2009 segna una ripresa dell’interesse per i prodotti dell’assicurazione vita tradizionale rispetto alle soluzioni legate a fondi d’investimento. ValorLife, dopo un primo semestre in netto calo, ha visto l’incassato diminuire solo leggermente rispetto al 2008. L’apertura di una succursale a Dublino (Irlanda) e le opportunità di affari legati all’amnistia fiscale italiana hanno consentito di concludere l’anno in crescendo.

Eccellente rendimento degli investimenti

In seguito al sensibile miglioramento dei mercati finanziari rispetto al 2008, il risultato del conto finanziario presenta un utile di 47,3 milioni di franchi, contro la perdita di 52,1 milioni dell’anno precedente. Il risultato netto degli investimenti, prima di considerare le differenze di cambio e l’attribuzione al conto tecnico, è aumentato di 420 milioni, passando da -280,9 milioni nel 2008 a 139 milioni nel 2009. La protezione completa dai rischi di cambio nel secondo semestre 2009 contribuisce a tale risultato, poiché gli altri ricavi e oneri finanziari ammontano a 5,6 milioni, contro i -100,8 milioni dell’anno precedente. La quota parte attribuita al conto tecnico, che nel 2008 era in perdita (329,6 milioni), è quindi notevolmente in utile (97,3 milioni).

Base finanziaria solida

I fondi propri del Gruppo, prima della ripartizione dell’utile, sono aumentati del 19,1%, passando da 638,7 milioni di franchi nel 2008 a 760,6 milioni nel 2009. Beneficiando di un margine di solvibilità del 273% alla fine del 2009, il Gruppo Vaudoise Assicurazioni è stato di nuovo in grado di rafforzare la sua base finanziaria.

Vaudoise Assicurazioni Holding SA

L’utile della Vaudoise Assicurazioni Holding SA è aumentato da 65,4 milioni di franchi a 69,6 milioni. Il risultato si spiega segnatamente con un dividendo straordinario di 50 milioni versato nel 2009 dalla Vaudoise Generale in seguito alla cessione di Intras.

L’Assemblea generale si vedrà proporre il versamento di un dividendo di 6 franchi per azione nominativa B come nel 2008 – anche il dividendo per azione nominativa A resterà immutato a 0,15 franchi – e si pronuncerà sul rafforzamento del capitale proprio della Vaudoise Assicurazioni Holding SA con l’attribuzione di 62 milioni alla riserva speciale. Il Consiglio d’amministrazione proporrà inoltre di rinnovare di tre anni il mandato di Rolf Mehr, che giungerà a scadenza in occasione dell’Assemblea generale del 18 maggio 2010.

Prospettive 2010

Il primo trimestre dell’anno ha presentato uno sviluppo degli affari vita e non vita in linea con l’esercizio 2009 e con gli obiettivi. Nello stesso periodo, ha avuto luogo un’importante riorganizzazione della rete di agenzie, il che ha consentito di potenziare il servizio alla clientela e la produttività.

Informazioni dalle ore 13

Jean-Daniel Laffely, Direttore, CFO (tel. diretto 021 618 85 02) è a disposizione per maggiori informazioni al termine della conferenza stampa che avrà luogo alle ore 11 alla scuola cantonale d’arte (ECAL) di Renens/Losanna.

Il Gruppo Vaudoise Assicurazioni

Con un volume di premi di 1,8 miliardi di franchi, il Gruppo Vaudoise Assicurazioni, fondato nel 1895, è attivo in tutta la Svizzera. La Vaudoise è l’unica compagnia di assicurazioni indipendente romanda e fa parte dei dieci più importanti assicuratori del mercato svizzero. L’organico del Gruppo si aggira attorno ai 1200 collaboratori e un centinaio di apprendisti. Le azioni della Vaudoise Assicurazioni Holding SA sono quotate allo SIX Swiss Exchange (VAHN).

Cautionary statement regarding forward-looking information

This publication contains specific forward-looking statements, e.g. statements including terms like “believe”, “assume”, “expect” or similar expressions. Such forward-looking statements are subject to known and unknown risks, uncertainties and other factors which may result in a substantial divergence between the actual results, financial situation, development or performance of the company and those explicitly or implicitly presumed in these statements. Against the background of these uncertainties readers should not place undue reliance on forward-looking statements. The company assumes no responsibility to update forward-looking statements or to adapt them to future events or developments.