18/04/2007

La Vaudoise Assicurazioni realizza un eccellente esercizio 2006

Condividere su:

Riassunto
Nel 2006, il gruppo Vaudoise Assicurazioni ha realizzato un utile netto di 45 milioni di franchi, contro i 44,1 milioni dell’anno precedente. La dotazione degli accantonamenti tecnici e del capitale proprio rafforza la base finanziaria. Il consiglio d’amministrazione proporrà all’Assemblea generale ordinaria del 22 maggio 2007 di versare un dividendo di 4 franchi per azione nominativa B, ossia il 33,3% in più dell’anno scorso.

La Vaudoise Assicurazioni realizza un eccellente esercizio 2006

Losanna, 18 aprile 2007 – Nel 2006, il gruppo Vaudoise Assicurazioni ha realizzato un utile netto di 45 milioni di franchi, contro i 44,1 milioni dell’anno precedente. La dotazione degli accantonamenti tecnici e del capitale proprio rafforza la base finanziaria. Il consiglio d’amministrazione proporrà all’Assemblea generale ordinaria del 22 maggio 2007 di versare un dividendo di 4 franchi per azione nominativa B, ossia il 33,3% in più dell’anno scorso.

Rolf Mehr, Amministratore delegato e Presidente della Direzione generale, non ha celato la sua soddisfazione in occasione della conferenza stampa: “L’utile consolidato va al di là delle nostre aspettative. Siamo riusciti a superare il risultato del 2005, il miglior esercizio della nostra storia”.

Il Gruppo Vaudoise Assicurazioni ha confermato la bontà della sua decisione del 2005 di rilevare il portafoglio patrimoniale de «La Suisse» Assicurazioni e di cedere il suo portafoglio di previdenza professionale alla Swiss Life. La redditività e la base finanziaria del Gruppo ne sono uscite rafforzate.

Risultati consolidati più che soddisfacenti

Le tre principali componenti del conto economico (risultati assicurazione vita e non vita, risultati finanziari) hanno contribuito all’utile consolidato al lordo delle imposte di CHF 59,3 milioni, CHF 2 milioni in più del 2005.

Il settore non vita ha generato un’eccedenza di CHF 29,7 milioni, superiore del 35,5% al risultato dell’anno prima. Questo miglioramento va ascritto alla diminuzione della quota di premio assorbita dall’onere dei sinistri (il 73,7% contro il 74,5%), spiegabile in particolar modo con l’assenza di gravi catastrofi naturali. I premi lordi sono progrediti del 13,5% raggiungendo quota CHF 679,5 milioni grazie alla ripresa dei portafogli RC, Cose e Autoveicoli de «La Suisse» Assicurazioni e all’apporto di nuovi affari.

Il settore dell’assicurazione vita ha chiuso con un avanzo di CHF 23 milioni (2005: CHF 20,7 milioni dopo deduzione dei CHF 12,1 milioni generati dal portafoglio di previdenza professionale ceduto alla Swiss Life). Il volume di premi si situa a CHF 1,2 miliardi. La filiale ValorLife (FL) ha contribuito a questo risultato nella misura di CHF 948,6 milioni. Anche l’evoluzione degli affari di previdenza individuale in Svizzera è stata soddisfacente (6,3%).

Il risultato del conto finanziario, influenzato favorevolmente dalle differenze di cambio delle monete straniere, ha chiuso a CHF 11,1 milioni (2005: CHF 17,2 milioni). Il ribasso è riconducibile ai trasferimenti di attivi finanziari effettuati nel 2005 nel quadro della cessione e dell’acquisto di portafogli assicurativi. Tenuto conto della quota parte in azioni (5%), il Gruppo non è riuscito a usufruire completamente dell’evoluzione positiva dei mercati borsistici. L’obiettivo è quello di portare la quota parte in un primo tempo al 10%.

L’integrazione nel 2006 della totalità dei costi annui legati al portafoglio patrimoniale rilevato da «La Suisse» è all’origine dell’aumento del 2% delle spese generali (CHF 235,0 milioni). L’effettivo di collaboratori, calcolato in posti al 100%, diminuisce invece del 5,8% a 1207 unità.

Buona redditività e base finanziaria solida

Le due principali società operative del Gruppo, la Vaudoise Generale e la Vaudoise Vita, hanno registrato un aumento dei benefici. La Vaudoise Generale ha chiuso a CHF 29,4 milioni (18,9%) e la Vaudoise Vita a CHF 10,6 milioni (29,2%).

A fine 2006, il margine di solvibilità si situa al 138% per la Vaudoise Generale e al 197% per la Vaudoise Vita.

Il gruppo Vaudoise Assicurazioni, che ha ritrovato una buona redditività, è stato di nuovo in grado di rafforzare la base finanziaria, sia a livello di accantonamenti tecnici che di capitale proprio. Continuerà a mirare all'eccellenza operativa e a privilegiare una crescita sostenibile.

Vaudoise Assicurazioni Holding SA

Secondo le attese, l’utile della Vaudoise Assicurazioni Holding SA è balzato da CHF 4,6 milioni a CHF 10,3 milioni (123%). Il risultato va ascritto al miglioramento della redditività e della base finanziaria delle sue due principali società operative. Nel 2006, la Vaudoise Generale ha distribuito un dividendo di CHF 9 milioni, in crescita del 50% rispetto all’anno precedente. La Vaudoise Vita ha dal canto suo reintrodotto il pagamento di un dividendo (CHF 3 milioni).

All’Assemblea sarà proposto il versamento di un dividendo di CHF 4.-- per azione nominativa B, ossia il 33,3% in più rispetto all’anno precedente. Il dividendo per azione nominativa A resta stabile a CHF 0.10. L’Assemblea si pronuncerà anche sul rafforzamento del capitale proprio della Vaudoise Assicurazioni Holding SA, vale a dire sull’attribuzione di CHF 5 milioni alla riserva speciale.

Informazioni dalle ore 12

Bernard Grobéty, vicedirettore generale, tel. diretto 021 618 82 22

Il Gruppo Vaudoise Assicurazioni

Con un volume di premi di 1,9 miliardi di franchi, il Gruppo Vaudoise Assicurazioni, fondato nel 1895, è attivo in tutta la Svizzera. La Vaudoise è l’unica compagnia di assicurazioni indipendente romanda e fa parte dei dieci più importanti assicuratori del mercato svizzero. L’organico del Gruppo si aggira attorno ai 1200 collaboratori e un centinaio di apprendisti. Le azioni della Vaudoise Holding SA sono quotate allo SWX Swiss Exchange (VAHN).

Cautionary statement regarding forward-looking information

This publication contains specific forward-looking statements, e.g. statements including terms like “believe”, “assume”, “expect” or similar expressions. Such forward-looking statements are subject to known and unknown risks, uncertainties and other factors which may result in a substantial divergence between the actual results, financial situation, development or performance of the company and those explicitly or implicitly presumed in these statements. Against the background of these uncertainties readers should not place undue reliance on forward-looking statements. The company assumes no responsibility to update forward-looking statements or to adapt them to future events or developments.