06/04/2016

Gruppo Vaudoise Assicurazioni: utile consolidato molto favorevole e crescita superiore al mercato svizzero negli affari non vita

Scaricare l'articolo (PDF) O

Condividere su:

Riassunto
Utile consolidato netto di 128,8 milioni di franchi e risultato ordinario prima delle imposte di 151,5 milioni di franchiCrescita del 5,1%% del settore degli affari non vita, nettamente superiore alla media del mercato svizzeroFondi propri in rialzo del 5,1% a 1,5 miliardi di franchiVaudoise Assicurazioni Holding SA: mantenimento di un dividendo per azione nominativa B di 12 franchiRidistribuzione di una parte dell’utile non vita agli assicurati per un totale di 30 milioni di franchi

Comunicato stampa

Gruppo Vaudoise Assicurazioni: utile consolidato molto favorevole e crescita superiore al mercato svizzero negli affari non vita

  • Utile consolidato netto di 128,8 milioni di franchi e risultato ordinario prima delle imposte di 151,5 milioni di franchi
  • Crescita del 5,1%% del settore degli affari non vita, nettamente superiore alla media del mercato svizzero
  • Fondi propri in rialzo del 5,1% a 1,5 miliardi di franchi
  • Vaudoise Assicurazioni Holding SA: mantenimento di un dividendo per azione nominativa B di 12 franchi
  • Ridistribuzione di una parte dell’utile non vita agli assicurati per un totale di 30 milioni di franchi

Losanna, 6 aprile 2016 – Nel 2015, il Gruppo Vaudoise Assicurazioni ha realizzato un eccellente utile consolidato di 128,8 milioni di franchi, il secondo miglior risultato della storia, fatta eccezione per gli anni in cui ci sono state vendite di partecipazioni. Il risultato ordinario è di 151,5 milioni di franchi, contro i 182,9 milioni del 2014. Il Consiglio d’amministrazione proporrà all’Assemblea generale ordinaria della Vaudoise Assicurazioni Holding SA del 9 maggio 2016 di versare ai suoi azionisti un dividendo di 12 franchi per azione nominativa B, come l’anno scorso. La Vaudoise Generale ridistribuirà dal canto suo ai clienti 30 milioni di franchi dei suoi utili.

«Questo utile 2015 molto soddisfacente si spiega con una forte crescita degli affari non vita e risultati di investimenti favorevoli. Considerata la difficile situazione sul mercato degli investimenti e l’irrigidimento del contesto economico che ha comportato un aumento della sinistralità, il Gruppo se l’è cavata egregiamente nel 2015», ha dichiarato Philippe Hebeisen, Direttore generale.

Crescita dinamica nei settori non vita

Tutti i settori assicurativi non vita sono in crescita, con un incremento del 4,9% dei premi lordi emessi (829,5 milioni di franchi nel 2015 contro 790,7 milioni nel 2014). Nel complesso, nel 2015 i premi emessi degli affari diretti non vita sono aumentati del 5,1% rispetto al 2014 e si attestano a 822,7 milioni di franchi. L’evoluzione dei premi netti emessi nel 2015 è stata particolarmente soddisfacente nella Svizzera tedesca, dove è stato registrato un rialzo del 6,1%. Il settore veicoli a motore, il più importante del portafoglio della Vaudoise, è in aumento del 4,1%. Le assicurazioni di persone non vita hanno a loro volta registrato una bella crescita (infortuni: +5,1%; malattia collettiva: +10,6%). La quota combinata (rapporto sinistri e spese sui premi) raggiunge il 95,6%, un aumento di 6,4 punti percentuali rispetto al 2014. Questo tasso è riconducibile a un ritorno a una sinistralità consueta nelle assicurazioni patrimoniali dopo diversi anni eccezionalmente favorevoli e a una sinistralità che si mantiene elevata nelle assicurazioni di persone a causa del peggioramento delle condizioni economiche.

Evoluzione controllata del portafoglio di assicurazioni vita

Nelle assicurazioni vita*, i primi emessi diretti sono calati del 6,9% e sono pari a 261,1 milioni di franchi. Il portafoglio di prodotti di previdenza a premi periodici della Vaudoise Vita è aumentato dell’1,7%, in un mercato svizzero che cresce dell’1%. I prodotti a premio unico sono calati del 24,2%, una diminuzione che si spiega con il freno ai prodotti tradizionali e le deboli possibilità di fornire, in questo settore, prodotti cosiddetti di nuova generazione che rispondano alle aspettative di rendimento dei clienti. Il lancio di RythmoInvest nel 2016 dovrebbe consentire di soddisfare le esigenze della nostra clientela e, al contempo, di cercare la redditività a lungo termine. La Vaudoise Vita ha portato la sua riserva di garanzia per i tassi d’interesse a un livello superiore a quello richiesto dagli obblighi legali.

Investimenti in un ambiente complesso

L’esercizio 2015 è stato dominato dall’operato delle banche centrali e dalla loro influenza sui mercati dei cambi e i tassi a corto termine. In questo contesto difficile, il Gruppo ha mantenuto una politica di attribuzione di attivi prudente, basata principalmente sui redditi fissi, di eccellente qualità, e sull’immobiliare. Sui redditi variabili, il Gruppo ha mantenuto un livello di protezione elevato, in particolare sulle valute e le azioni, il che gli ha permesso di essere colpito solo parzialmente dagli effetti sui cambi dell’abolizione della soglia minima da parte della BNS.

I redditi diretti sono rimasti relativamente stabili al 2,5%, mentre il rendimento netto degli investimenti dei conti consolidati del Gruppo per proprio conto è salito al 3,5% nel 2015, contro il 3,2% del 2014. In valore di mercato, questo rendimento raggiunge il 2,0%, contro il 7,8% nel 2014 e l’1,2% nel 2013.

Solidità finanziaria: aumento dei fondi propri del 5,1%

I fondi propri del Gruppo, prima della ripartizione dell’utile, ammontano a 1,54 miliardi di franchi, un incremento del 5,1% rispetto al 2014. Il Gruppo Vaudoise Assicurazioni è di nuovo stato in grado di rafforzare la sua base finanziaria e vanta una capacità di sopportare i rischi, misurata secondo il Test Svizzero di Solvibilità (TSS), di oltre due volte superiore ai tassi di copertura richiesti.

Ridistribuzione ai clienti non vita riconfermata nel 2016

Sulla scorta del posizionamento mutualistico del Gruppo, nel 2015 e nel 2016 la Vaudoise Generale ha concesso ai suoi clienti fedeli, titolari principalmente di polizze RC/Cose, uno sconto sul premio del 15%. Visti i risultati 2015, il fondo di partecipazione alle eccedenze è stato dotato di 25 milioni di franchi e questa strategia proseguirà tra luglio 2016 e giugno 2017 con la ridistribuzione sotto forma di sconti del 10% circa sui premi degli assicurati Veicoli a motore.

*tranne ValorLife

Vaudoise Assicurazioni Holding SA: versamento di un dividendo per azione nominativa B elevato

All’Assemblea generale sarà proposto di fissare un dividendo di 12 franchi per azione nominativa B, equivalente al più alto della storia. Il dividendo per azione nominativa A resterà stabile a 0.20 franchi. L’Assemblea si pronuncerà anche sul potenziamento del capitale proprio della Vaudoise Assicurazioni Holding SA, vale a dire sull’attribuzione di 23 milioni di franchi alla riserva speciale.

Ai sensi dell’Ordinanza contro le retribuzioni abusive (OReSA), il Presidente del Consiglio, gli amministratori e i membri del Comitato di remunerazione saranno rieletti ogni anno individualmente dall’Assemblea generale. Sei membri del Consiglio si ripresentano nelle loro attuali funzioni: si tratta di Paul-André Sanglard (Presidente del Consiglio), Chantal Balet Emery (amministratrice e membro del Comitato di remunerazione), Javier Fernandez-Cid (amministratore), Etienne Jornod (amministratore e membro del Comitato di remunerazione), Peter Kofmel (amministratore) e Jean-Philippe Rochat (amministratore e membro del Comitato di remunerazione). Dopo diversi anni in seno al Consiglio strategico d’investimento e in seguito in qualità di membro del Consiglio d’amministrazione e di Presidente del Comitato d’investimento, Jean-Pierre Steiner desidera porre fine al suo mandato. Nel quadro della sua sostituzione, verrà proposta all’Assemblea generale Eftychia Fischer, 53 anni, amministratrice dell’Union Bancaire Privée di Ginevra. Titolare di un bachelor in fisica dell’Imperial College di Londra, è poliglotta e ha accumulato diversi anni di esperienza nel settore bancario, nel quale ha rivestito funzioni dirigenziali, segnatamente presso l’Union Bancaire Privée. Il Consiglio ha inoltre ritenuto opportuno ampliare il numero di membri onde completare le competenze in materia assicurativa, ragione per cui proporrà all’Assemblea generale di eleggere Martin Albers, 56 anni, titolare di un diploma del Politecnico federale di Zurigo e della JL Kellogg Graduate School presso la Northwestern University di Chicago. Dal 2015 Presidente del Consiglio della Amlin AG, vanta una carriera ventennale presso il riassicuratore Swiss Re, dove ha diretto le divisioni Client Markets Europe e Risk Solutions, prima di assumere la presidenza di un’unità del Gruppo tra il 2011 e il 2014.

Prospettive positive per il 2016

Il Gruppo prevede uno sviluppo dei suoi portafogli superiore all’evoluzione del mercato svizzero nei settori del patrimonio e delle persone non vita. Parallelamente, la Direzione veglierà per mantenere la qualità delle stipulazioni e monitorare l’evoluzione della sinistralità.

Nel settore dell’assicurazione vita, posta di fronte a un’importante sfida la Vaudoise continuerà a puntare sulla mutazione del flusso di produzione di nuovi affari a vantaggio delle assicurazioni più dinamiche che beneficiano di garanzie adattate alle condizioni del mercato.

Il Gruppo non si discosterà inoltre dai suoi principi nella strategia di investimento. L’evoluzione dei mercati ha condotto la Vaudoise ad aumentare ulteriormente la qualità degli investimenti obbligazionari, mantenendo al contempo un livello di protezione elevato su azioni e valute.

La Vaudoise monitorerà infine con attenzione l’evoluzione delle condizioni quadro regolamentari, che non cessano di inasprirsi comportando un aumento della complessità dei processi di lavoro e quindi delle spese di gestione. In tale contesto, la solidità dei risultati e del bilancio del Gruppo Vaudoise Assicurazioni consente di guardare al futuro con fiducia.

Maggiori informazioni

Il presente comunicato e il rapporto annuale 2015 sono disponibili sul sito internet della Vaudoise Assicurazioni.

Comunicato stampa sui risultati annuali

Rapporto annuale 2015

Informazioni dalle ore 15.30

Jean-Daniel Laffely, Direttore generale aggiunto, CFO (tel. diretto 021 618 85 02) è a disposizione per maggiori informazioni al termine delle conferenze stampa che avranno luogo oggi alle 9.30 all’Hotel Schweizerhof di Zurigo e alle 14 alla Sede della Vaudoise, Place de Milan, 1007 Losanna.

Dati principali 2015 del Gruppo Vaudoise Assicurazioni

2015

20141)

Premi lordi emessi

- Assicurazioni non vita

829,5

790,7

- Assicurazioni vita

262,7

416,7

Assicurazioni non vita e vita

1'092,2

1'207,4

Spese generali

238,2

237,5

Utile d’esercizio

128,8

153,6

Accantonamenti tecnici

5'377,1

5'292,7

Investimenti

7'094,2

6'874,7

Capitali propri (prima della ripartizione dell’utile)

1'539,1

1'464,1

Utile per azione nominativa B

CHF 42,90

CHF 51,20

Quota combinata non vita

95,6%

89,2%

Rendimento degli investimenti conto profitti e perdite

3,5%

3,2%

Capitali propri per azione nominativa B

CHF 513,05

CHF 488,05

Rendimento dei fondi propri

8,6%

11,1%

Attribuzione al fondo di ridistribuzione non contrattuale delle eccedenze agli assicurati

25,0

30,0

Organico (in posti a tempo pieno)

1'315,0

1'258,0

Vaudoise Assicurazioni Holding SA

- Dividendo per azione nominativa A2)

CHF 0,20

CHF 0,20

- Dividendo per azione nominativa B2)

CHF 12,00

CHF 12,00

  1. Le cifre 2014 includono quelle di ValorLife, Compagnia d’Assicurazioni sulla vita, Vaduz (FL), fino al deconsolidamento.
  2. Proposta del Consiglio d’amministrazione